Diffusore Cadamuro + scarico centrale Ragazzon

E’ un componente studiato per essere installato sulla vettura senza che sia necessaria alcuna operazione di verniciatura, riprendendo nella parte centrale il design del nostro spoiler standard presentato la settimana scorsa (vedi) ma senza le appendici laterali che necessitano di essere verniciate in tinta con l’ auto;

verrà fornito nella versione in carbonio e verniciato nero opaco (sarà disponibile anche la versione normale grezza color bianco come nella foto)

Diffusore + scarico centrale Ragazzon

Diffusore art 918 + scarico centrale Ragazzon

Diffusore art 917 + scarico centrale Ragazzon

Novità lo scarico centrale Ragazzon che riprende lo stile del prototipo GTA della Mito

Alfa Mito spoiler posteriore con diffusore

Ecco le prime foto ufficiali del nuovo spoiler posteriore con diffusore per Alfa Mito Cadamuro Design

Lo spoiler si applica sopra il paraurti originale, senza bisogno di smontare o modificare nulla, per ottimizzare l’ impatto visivo dell’ estrattore, consigliamo di verniciare le due paratie laterali del pezzo in tinta della macchina, e la parte centrale in nero opaco.

Diffusore Alfa Mito Cadamuro Art 917

L’ evoluzione coinvolge la parte centrale dove sono state aggiunte 3 alette centrali che fungono da estrattore, e le due appendici laterali, che sono state ristrette e lisciate per rendere meno d’ impatto il posteriore.

Prezzo di lancio 220,00 € > Acquista

A breve le foto del diffusore senza paratie laterali.

Come ti assetto? Parte 3

Torna a parte 1 –  Torna a parte 2

Eccoci quà…

Quindi vediamo l’ effetto di un’ assetto sportivo su un auto

Una minor corsa e una maggior rigidità dell’ ammortizzatore rendono più reattiva l’ auto, e rapida nei cambi di direzione in quanto il movimento di compressione ed estensione da una sospensione all’ altra è minore e quindi più veloce.

Una minor altezza del baricentro aumenta la resistenza alla forza centrifuga che tenderebbe a portare l’ auto all’ esterno della curva alzando la ruota interna.

Ovviamente ci sono altri fattori da tener conto come i cerchi e le gomme, ma quì entriamo in un altro “pianeta” a se stante forse troppo complicato.

In ogni caso la cosa da tener conto è che la strada non è una pista dove l’ asfalto è uniforme liscio e pulito, se un assetto è eccessivamente rigido non riuscirà ad assorbire le asperità del manto stradale, divenendo incontrollabile, per di più con la pioggia.

Quindi non fate esperimenti o non scegliete prodotti troppo esasperati ne va della sicurezza.

Come ti assetto? Parte 2

Torna a parte 1

Ricapitolando quindi, le molle fanno l’ altezza del veicolo *, e gli ammortizzatori la durezza… *(una molla sportiva comunque va sempre ad irrigidire un po’ l’ assetto anche con ammortizzatori originali)

Ci sono varie alternative per modificare l’ assetto all’ auto:

Sostituzione solo molle: si ottiene il ribassamento del veicolo e un leggero incremento della rigidità, ma il confort non viene eccessivamente alterato. (consiglio di non scendere oltre i 35 mm in quanto gli ammortizzatori originali non lavorerebbero bene)

Molle Weitec By Comar Sport

Molle e ammortizzatori: oltre al ribassamento del veicolo si ha un incremento della rigidità del mezzo, e il tutto funziona in maniera ottimale in quanto gli ammortizzatori sportivi hanno lo stelo accorciato (il pistone) e non si rischia che in un’ eccessiva compressione della sospensione vada a battere a fine corsa (nel caso l’ abbassamento sia più di 35-40 mm)

Molle + ammortizzatori Weitec by Comar Sport

Sospensioni regolabili a ghiera: un assetto strettamente derivato dalle corse,con molle cilindriche montante su un ammortizzatore filettato regolabile tramite una ghiera

Sospensioni regolabili Weitec by Comar Sport

Continua…

Punto Evo Abarth

Un salone di Ginevra pieno di novità…

Presentata la Punto Evo Abarth, linee morbide e pulite per la carrozzeria, alternate da spigoli e curve sofisticate nei paraurti, l’ anteriore assomiglia molto ad un incrocio fra la Fiat Bravo New e ovviamente la 500 Abarth.

Il posteriore riprende un po’ il diffusore della Grande Punto Abarth, con l’ inserimento di due sfoghi d’ aria laterali e delle luci retromarcia e retronebbia al centro dell’ estrattore.

Questo è il nostro spoiler posteriore in lavorazione per la Punto Evo normale, fortunatamente non ci siamo andati lontani.

Cadamuro Diffuser

Come ti assetto?

L’ assetto è una delle cose più importanti di un automobile, possibilmente una delle prime caratteristiche da migliorare in un mezzo, perchè un auto ribassata è più bella da vedere, più aggressiva, più stabile e più sicura.

Con l’ aiuto del disegno capiremo come è composta una sospensione e come lavora

Sospensione tradizionale

La molla comprimendosi definisce l’ altezza del veicolo, l’ ammortizzatore ne frena il movimento;

se infatti si utilizzassero solo le molle l’ auto nella corsa inizierebbe a galleggiare e dondolare divenendo incontrollabile (come le giostrine nei parchi giochi che utilizzando i molloni).

Le sospensioni originali di un auto non sportiva, sono studiate per una guida soft e “lenta” per offrire un certo confort di marcia in qualsiasi soluzione, ma per farlo devono avere ammortizzatori con una corsa lunga e molle molto estese e morbide in modo da comprimersi senza irrigidirsi.

Continua…

Nuovi Diffusori Alfa Mito

Alcuni aggiornamenti per l’ Alfa Mito:

New Diffuser - Nuovo diffusore

Diffusore posteriore, si installarà sul paraurti originale senza alcuna modifica, sia per scarico originale che per doppio scarico.

Stiamo valuntando se fornirlo direttamente nero opaco in modo che non sia necessaria la verniciatura. Molto probabilmente verrà prodotto anche in carbonio.

New rear spoiler - Nuovo Spoiler post

E’ l’ evoluzione dello spoiler sotto paraurti già in produzione, con l’ aggiunta del diffusore centrale. Acquista il primo a prezzo di lancio.

www.alfamitotuning.com

Fiat Coupè by Cadamuro Design – Parte 4

Torna a parte 1 –  Torna a parte 2 –  Torna a parte 3

Nel 2002 dopo 4 anni dal lancio del nostro primo kit , abbiam pensato di crearne uno nuovo per smuovere un po’ le acque, e aggiornare un design che ormai aveva fatto il suo tempo (anche se lo vendiamo benino ancora ora).

L’ idea era quella di creare dei paraurti completi,  per avere maggior possibilità di modifica ed offrire due prodotti diversificati, il kit di spoiler per un tuning soft ed il kit di paraurti per uno stile più aggressivo, ma ovviamente ben + costoso.

Per l’ anteriore la scelta cadde sul ridisegnare con uno stile più aggressivo il paraurti anteriore che la Fiat stessa proponeva ma  oramai fuori produzione, mentre per il posteriore ci ispirammo alla Ferrari 360 Modena, la supersportiva del momento…

La nostra idea fu rivoluzionaria, mettere su un’ auto sportiva, ma non estrema, le soluzioni tecniche che avevano le migliori supercar del mondo (già nel 1997 facemmo la stessa cosa con i cofani maranello ed F50)

Prima Fiat Coupè Cadamuro con paraurti

Prima Fiat Coupè Cadamuro con paraurti

Dopo qualche mese venne introdotto anche un nuovo tipo di cofano chiamato F1, prendendo spunto dalla Ferrari Enzo, in pratica un F50 spigoloso e più grande. (questo esemplare ha delle prese aria personalizzate sul paraurti anteriore e sulle minigonne)

Fiat Coupè Cadamuro

Fiat Coupè Cadamuro Design

Anche l’ alettone posteriore subì un piccolo restauro, rendendolo più spigoloso e massiccio per equilibrare il tutto.

In conclusione, non possiamo che essere soddisfatti ed orgogliosi di questa macchina e dei kit che abbiamo prodotto, ricordo che ad uno dei primi servizi fotografici un giornalista prima di vedere l’ auto disse: ” ma cosa avran fatto sti Cadamuro che la Coupè è gia bella e finita così?”